visitatori cripta san sepolcro milano

Superati i 20.000 visitatori in Cripta

Superate le 20.000 presenze alla Cripta San Sepolcro Milano

Sempre piu’ vicino il traguardo per i lavori di restauro

Riaperta dopo cinquant’anni, la Cripta della chiesa del Santo Sepolcro, straordinario monumento artistico e archeologico nel cuore dell’antica Milano, vero fulcro della civitas romana che san Carlo Borromeo definiva l’ombelico della città, sta riscuotendo un grande interesse da parte del pubblico.

In soli sei mesi, infatti, è stata visitata da oltre 20.000 persone che hanno spesso usufruito delle iniziative organizzate da Milano Card, gestore della Cripta.

Tra queste, particolarmente apprezzate sono state le visite teatralizzate Da Gerusalemme a Mediolani. Alle origini della Cripta tra Storia e Leggenda, le visite guidate notturne a lume di lanterna, o ancora Aperitivo Apiciano organizzato all’interno del Foro Romano, adiacente alla Cripta e sotto la medesima gestione.

La cripta del Santo Sepolcro è attualmente compreso nell’area urbana, tra piazza Pio XI, piazza San Sepolcro e via della Zecca, ed è posta a fianco del complesso architettonico che comprende la Biblioteca Ambrosiana

L’isolato che include la chiesa ricopre alla perfezione la zona centrale dell’antica Mediolanum. Leonardo da Vinci, affascinato dalla bellezza e del valore simbolico del sito, nel tracciare la sua pianta di Milano ‘a volo d’uccello’, prese come centro proprio il tempio di San Sepolcro.

Grazie a parte dei ricavi derivanti dalla vendita dei biglietti di accesso alla Cripta, sono sempre piu’ vicini l’avvio dei lavori di restauro che vedranno interessati diversi spazi della Chiesa Ipogea. Un bell’esempio quindi di come si possano recuperare monumenti con il sostengo dei visitatori.